COMBUSTIONE ENDOGENA   2014 - 2015

 

 

  

Lo Stato, la Materia, lo Spirito. 

Tra colore e calore c’è un rapporto stretto, come spiega la fisica. L’effetto della combustione crea un colore percepito che dipende dalla temperatura raggiunta in quel momento. Chi non ha mai sentito la frase “al calor bianco” per indicare qualcosa di estremamente forte e potente! Il colore bianco indica una temperatura per l’oggetto in combustione al massimo livello prima della “liquefazione”, ovvero prima del “cambiamento di stato”.

Per analogia all’effetto del calore e del suo manifestarsi in colore si associano gli stati d’animo che informano la nostra coscienza; definizioni quali  il fuoco della passione, testa calda, ardere d’amore, ecc... sono metafore di situazioni emotive che per essere “rappresentate” nella loro interezza abbisognano di immagini forti che solo la materia può dare, ovvero la conseguenza della combustione: il fuoco; e la sua manifestazione nella gamma delle frequenze del suo colore: il rosso.

Lo stato materiale è anche uno stato temporale, quindi il fuoco brucia e consuma la materia, ne cambia i connotati, lo stato fisico.

Analogamente le emozioni mutano l’animo dell’uomo, la sua percezione della vita, il suo essere nel mondo; ne trascendono i limiti sensoriali.

Gli antichi alchimisti esprimevano il percorso del loro perfezionamento spirituale attraverso il cambio del colore quale indicazione dello stato iniziatico della loro anima:

il nero ad indicare la sporcizia del peccato, il bianco della raggiunta pulizia e candore per accedere al rosso dello spirito ardente che brucia, consuma, la passione che ancora nega lo stato di grazia dell’oro.

Tutto questo avviene nel ‘vaso contenitore’ o Athanor, che altro non è che il corpo, il fisico, il crogiuolo nel quale confluisce la vita.

Dal piano personale a quello collettivo il vaso si trasforma in luogo chiuso, simbolicamente rappresentante la Casa di Dio in terra.

Ogni religione ha una propria casa, ogni osservante ha un Tempio che gli corrisponde in cui praticare i riti che lo avvicinino al proprio essere supremo.

 

Il nostro corpo è il Tempio all’interno del quale il rosso della fiamma spirituale cancella e riduce il nero della materia nel grigio combusto della cenere.

                                                                                                                                                                           Carlo Merello 2014

 

                                                                                                                               

 

Smalto  su cartoncino, stampa digitale, grafite,  cm 70 x 50 e varie.

 

 

 

 

                                   

 

 

 

                                   

 

 

 

                                                                                                                                                           

 

 

   

                                                                                                                                                                              

       

 

   

                                                                                                                                                           

 

 

   

                                                                                                                                                                                             

 

 

   

                                                                                                                                                                  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

immagini seguenti misure cm 50x70

                  

 

                                                                       

 

           

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                       INDEX